Fine e principio

ImmagineS                                                                                 (immagine reperita dal web)

L’ultimo mozzicone di sera si è spento poc’anzi e la tundra celeste ha inscenato il suo atto.  Fuori è freddo, dentro è glaciale. Il freddo pungente se ne frega dell’atmosfera natalizia, la incoraggia ma alla fine la paralizza.

La mia compagna di viaggio è di buon umore, scodinzola e “borbotta qualche parola” forse è contenta di trascorrere la Vigilia insieme. Ogni carezza che le dispenso irrora fiumi di flashback che tornano vividi alla mente, un amarcord di emozioni. Siamo in quella fase dell’anno in cui riaffiorano i vecchi ricordi, le nostalgie, le malinconie, i cambiamenti, le parole non dette, i silenzi pungenti che hanno trafitto cuori e sterilizzato amicizie (se queste ultime possono essere considerate tali) e tutto ciò che ci ha reso protagonisti sino ad oggi. A questo punto dell’anno, da protocollo, è consigliabile stilare una lista di tutto ciò che abbiamo passato in questi 365 giorni. L’inizio è incalzante ma poi inevitabilmente ci si perde…

I bilanci e le stime li lascio ai più pignoli dei periti che hanno voglia di gustare vou le vants di critiche e stufati di obiezioni indigeste, preferisco il digiuno a questo “lauto banchetto”!!! L’unico rimpianto è di non aver fatto il massimo, avrei potuto regalare più sorrisi alle persone evitando di perdere tempo con altre che avevano solo l’involucro di persone…però è andata!

“Il trucco forse si sta sfaldando, ma il mio sorriso permane” (cit. Freddie) ed è proprio così che vi auguro un buona fine ed un ottimo inizio, cercando di essere sempre protagonisti indipendentemente se sia una pantomima o un’opera di inestimabile valore artistico. Un forte abbraccio e auguri di cuore.

 

 

 

 

Fine e principioultima modifica: 2018-12-28T18:55:01+01:00da extemporaneous
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento