Notte

Giornata di un marzo uggioso e mesto appena trascorsa, un roboante silenzio fa da padrone nella fortezza della solitudine. Dalle feritoie di questo maniero tutto sembra opaco e offuscato. Piove sulle emozioni, le gocce scivolano via, non vengono assorbite, convergono nella cascata del passato. Fanno un gran rumore. L’aria è pregna di umidità, le stelle si sono nascoste nelle nuvole, il chiarore è svanito, il buio padroneggia inesorabile e la notte delinea il suo profilo più titanico. Non ci sono bagliori se non quello fascinoso del manto nero della notte in allestimento.

Notteultima modifica: 2015-03-17T00:30:51+01:00da extemporaneous
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Notte

  1. milfer scrive:

    E’ primavera ma fa cosi freddo, le stagioni si sono spostate in avanti, un eterno autunno, fra un mese circa magari scoppiera’ un caldo afoso. Di certo la solitudine non conosce stagione vero’?!
    Ciao

Lascia un commento