Foschia

11.52

Arrivano momenti in cui si perde la bussola e l’orientamento sfuma. Le pagine del sussidiario dell’esperienza vengono depredate di ogni carattere e non esiste più un vademecum affidabile. Il sentiero si annebbia e non si vede più la prossima tappa. Ci si lascia travolgere dalle correnti che scalfiscono l’anima per saggiarla a nuove sfide e battaglie. Viene firmato un armistizio dove non si conosce la controparte, essa è solo un’ombra che, se messa a fuoco, potrebbe essere la nostra immagine riflessa. Una battaglia contro se stessi? No, semplicemente smarriti nella realtà attuale e l’obbligo di guadare un fiume di cui non si conosce la profondità. Boccheggiare per non annegare miseramente. Assaporare ogni attimo con diffidenza ma con profonda dedizione. Avanzare guardando indietro senza mai fermarsi. L’unico chiarore in questa foschia.

Foschiaultima modifica: 2014-11-23T23:08:20+01:00da extemporaneous
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento