Pioggia

pioggia-1024x640

Cammino e mi ritrovo in una strada buia senza interferenze esterne, siamo soli, tu ed io. Ci corriamo incontro vicendevolmente fermandoci a fissare gli occhi l’uno dell’altra senza respirare. In questo cantuccio, al riparo da occhi indiscreti, ti stringo sempre più forte ma la tua morsa è ancora più avvolgente e io mi sento avvinto in questo gioco di abbracci, non è facile lasciarsi andare e mostrare le ferite; c’è rischio che la fottuta paura di soffrire venga in superficie e possa rovinare tutto. Mi chiedo solo se ne vale la pena, rischiare per ottenere qualcosa di fittizio, labile, un qualcosa che ha la stessa garanzia di una foglia che promette di non cadere mai da un albero. Intanto piove, ingenuamente ti affacci all’uscio e mi chiedi se sono pazzo visto che non vedi piovere. Non piove fuori ma dentro di noi, una tempesta perfetta di sentimenti irrequieti che lascia uno strascico apocalittico di ricordi e nuove emozioni da rimembrare e degustare come un vino pregiato di ottima annata. Rapito dalla passione, assorto in un atto inconsulto di sfrenata libido, ci fondiamo in un’unica lega inossidabile ed indistruttibile seppur malleabile dalla nostra sensibilità. Aspetto ansioso che finisca l’incessante pioggia interiore, attendo che le gocce smettano di percuotere la mia anima ormai piena di lividi per potermi riscaldare al sole di un dolce sorriso.

Pioggiaultima modifica: 2014-09-24T00:37:24+02:00da extemporaneous
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento