Ricordi d’estate

dt

Colgo gli ultimi sprazzi di sole e mi reco sul pontile dove tempo fa ho affidato al mare speranze  e desideri divenuti ormai ricordi e sogni infranti. Appoggiato a quella balaustra ripenso alla prima volta che ho visitato quel posto, trepidante per lo splendido panorama ma soprattutto elettrizzato da quell’atmosfera così travolgente. Innamorati che passeggiano intrecciati nelle loro mani, imperturbabili turisti che approfittano degli ultimi raggi di sole, schiere di ragazzini intenti a tuffarsi nell’enorme specchio d’acqua che si ingrigisce, tutto sembra vivo nonostante settembre imponga la sua presenza. Il tempo scorre inesorabile e le onde sono là a ricordarne il suo passaggio, come lancette di un orologio che non ha carica. Seduto, attendo l’affievolirsi del sole e respiro la salsedine iodata che mi fa tornare in mente il flash di tutta questa estate appena trascorsa: senz’altro densa di emozioni nuove e profonde, pagine scritte di un libro appena iniziato che profuma ancora di nuovo.

Ricordi d’estateultima modifica: 2014-09-08T00:04:29+02:00da extemporaneous
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento