Romantico maledetto

2014-06-03 21.34.39

“Sei un poeta maledetto!!!”. Magari lo fossi mia cara amica che scherzosamente hai detto ciò. Sono solo un romantico maledetto, uno degli ultimi esemplari di una specie estinta. Mi muovo coattamente senza lasciare traccia, mi sposto nell’ombra di colei che mi fa entrare nel suo intimo, agghindato solo della mia spontaneità. Illumino le zone di lei rimaste buie per moltissimo tempo. Insieme ci perdiamo nella semplicità di un noi. La cognizione del tempo sparisce, tutto si sublima. Come le prime gocce di rugiada del mattino si posano sul velluto verde delle piante, io mi lascio accarezzare  interamente dal suo tatto mantenendo ancor più vivo il fuoco che è stato aizzato, la fiamma arde ma l’ossigeno non si consuma. Con queste parole infuocate (e il clima che non è da meno) stilate all’alba di una promettente notte onirica , mi accingo a sognare. Attendo un’altra vampata.

Romantico maledettoultima modifica: 2014-06-12T00:16:02+02:00da extemporaneous
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento