Istanti d’istinti

sandy_tramonto_fuoco

Rendez vous. Ultimi rintocchi prima del suo arrivo. Minuti e secondi sembrano interminabili quasi dovessero scandire frammenti di eternità. Eccola apparire nella sua cortese eleganza, un fiore incantevole. Ti acquisisco splendida visione, gli istinti raffiorano prepotentemente quale preludio ad un uragano di intenso piacere.  Un istante e la diga della razionalità si rompe dando sfogo ad un fiume straripante di sensazioni. Una geometria di corpi carnalmente intrecciati come le corrispondenze cromatiche di un cubo di Rubik: da una logicità apparentemente priva di schema si ottiene l’ordine imprescindibile. I respiri, le richieste audaci, parole frutto di un istinto indomato ragionato e volontario: inizia l’incendio.  Le lenzuola sono roventi, il fuoco è divampato inghiottendo ogni minima possibilità di arrestarsi, non c’è più modo di estinguerlo.

Apro gli occhi reduce dalla bollente alcova che si è consumata poche ore prima, il giaciglio è ancora imbevuto di noi, delle nostre essenze. I miei sensi sanno ancora di te. Impronte di te come stigmati sulla pelle. Sniffate erotiche che drogano l’anima. Indossiamo solo la nostra  pelle impregnata del miscuglio dei nostri sapori oramai amalgamati. L’olfatto va in estasi. La cognizione del tempo è una bugia e noi siamo i burattini dal lungo naso che sperano di farla franca, rubando più ore possibili per sostare ancora qualche attimo in questa dimensione. L’attesa di un bacio; due labbra si sfiorano e si sugella questo incontro. La fiamma arde, il fuoco non si spegne.

Istanti d’istintiultima modifica: 2014-06-01T20:34:00+02:00da extemporaneous
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento