Respiro

2014-05-26 18.30.32

Attraverso i campi poco distanti da casa mia.  Avanzo adagio verso la sterminata apertura. Mi soffermo a contemplare il paesaggio che mi si staglia dinanzi; dopo una giornata intensa riesco a percepire ancora un brivido a dir poco elettrico.                           Flashback di un incontro sfuggente dove le parole non occorrono, perdono di significato lasciando intravedere laconiche speranze di promesse mai formulate. Tutto si ferma.             Non si razionalizza. Il tuo e il mio respiro,  gli unici elementi a riempire la dimensione del suono, una melodia che riecheggia crescente privando spazio ad ogni possibilità di pensiero. Sento il tuo soffio addosso, intenso, caldo, avvolgente. Mi inebria completamente narcotizzando le congetture e i turbamenti costanti. Semplicemente, ti respiro.

Respiroultima modifica: 2014-05-26T23:32:13+02:00da extemporaneous
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento